Scuole

Da questa pagina è possibile accedere a molte informazioni sul mio lavoro nelle scuole: esperienze fatte, materiali prodotti dalle classi, tracce per nuove ipotesi di lavoro.

Da questa pagina è possibile accedere a molte informazioni sul mio lavoro nelle scuole: esperienze fatte, materiali prodotti dalle classi, tracce per nuove ipotesi di lavoro.

Se ti interessano, e vuoi organizzare percorsi di lettura e altre iniziative con ragazze e ragazzi, scrivi a: posta@chiaraingrao.it

NELLA SCUOLA DELL’OBBLIGO  


Habiba la Magica

Dal 2014 in poi, più di 8.000 incontri con bambine e bambini di tutta Italia che hanno lavorato su questo romanzo.
Clicca qui per accedere a:

 

  • riflessioni su queste esperienze e una traccia per il lavoro in classe
  • un elenco delle scuole coinvolte finora
  • materiali su Habiba la Magica prodotti dalle classi.

Mal di paura

Clicca qui per i risultati di un laboratorio in classe su questa raccolta di filastrocche.


 

Una bibliografia per “liberare l’immaginario dall’assedio dei fantasmi razzisti”, elaborata  per il CIDI e fatta propria da altre dodici organizzazioni. Comprende circa 130 titoli, ciascuno con una sua scheda, suddivisi per fasce d’età (6-8, 9-12 e 13-16) e per contenuti (Storie dell’Italia colorata, Storie di migrazioni, Storie dal mondo). Per scaricarla, clicca qui.


NELLE SCUOLE SUPERIORI

La prima esperienza di lettura e discussione su Migrante per sempre è stata nel maggio 2019 nei licei di Corigliano Calabro (clicca qui per un video su questo incontro).

In precedenza, l’esperienza più ricca è stata quella a partire dal romanzo Dita di dama, che nel corso degli anni è stato letto e discusso in moltissime scuole. In questo sito, i risultati del lavoro nell’Istituto magistrale “Terenzio Varrone” di Cassino, con sei classi e su sei diverse materie, studiando gli anni ’60 e ’70, le leggi, il pensiero filosofico, le esperienze in altri paesi, quelle di genitori e nonni, e molto altro.

Clicca qui per conoscere questo lavoro e altri testi e materiali per le superiori, sia a partire da miei libri che su temi generali quali i diritti umani, rapporti uomo-donna, il ’68.